NEWS

integratori-alimentari-2

Gli integratori alimentari dalla A alla Z (seconda parte)

Non tutti gli inte­gra­tori ali­men­tari sono uguali: dall’acetil car­ni­tina al gin­seng, il primo elenco di 13 inte­gra­tori ali­men­tari ci ha offerto una pano­ra­mica di sostanze più o meno note che favo­ri­scono il cor­retto fun­zio­na­mento del metabolismo.

Con­ti­nuiamo quindi da dove ci era­vamo inter­rotti con la restante doz­zina di inte­gra­tori alimentari.

14. Liqui­ri­zia: è nota fin dall’antichità per le sue pro­prietà antin­fiam­ma­to­rie e anti­stress. Inol­tre è pro­tet­tiva per la mucosa gastrica. Occorre pre­stare atten­zione al suo effetto di riten­zione idrica e di aumento della pres­sione. Meglio sce­gliere la ver­sione degli­ce­riz­zata che non ha alcuna azione sulle pres­sione arteriosa.

15. Mela­grana: con­tiene una classe di fito­nu­trienti detti puni­ca­la­gine con una forte azione anti­os­si­dante.

16. N-acetilcisteina: è una mole­cola ricca di zolfo che serve a for­mare il glu­ta­tione, indi­spen­sa­bile per i pro­cessi di detos­si­fi­ca­zione del fegato e con una forte azione anti­os­si­dante. È anche un noto mucolitico.

17. Pro e pre­bio­tici: i pro­bio­tici o fer­menti lat­tici sono fon­da­men­tali per la salute del sistema gastroin­te­sti­nale e per raf­for­zare il sistema immu­ni­ta­rio. I pre­bio­tici sono oli­go­sac­ca­ridi che fun­gono da prin­ci­pale nutri­mento per la flora bat­te­rica stessa.

18. Omega-3: fanno parte degli acidi grassi polin­sa­turi e hanno nume­rose pro­prietà bene­fi­che, tra cui una potente azione antin­fiam­matoria bene­fica per arte­rie, neu­roni, arti­co­la­zioni e cute. Sono mole­cole con azioni pro­tet­tive molto ampie e molto studiate.

19. Quer­ci­tina: è un bio­fla­vo­noide con­te­nuto in cipolle, aglio e nella buc­cia di nume­rosi frutti con pro­prietà antin­fiam­ma­to­rie, anti­sta­mi­ni­che e anti­os­si­danti.

20. Semi di fieno greco: sono noti soprat­tutto per la loro spic­cata azione di rego­la­riz­za­zione della gli­ce­mia e del cole­ste­rolo.

21. Sili­ma­rina: è una miscela di tre sostanze (sili­bina, sili­cri­stina e sili­dia­nina) con­te­nuta nel cardo mariano. La sili­ma­rina è un effi­cace epa­to­pro­tet­tore in quanto favo­ri­sce i pro­cessi di detos­si­fi­ca­zione e la sin­tesi di glu­ta­tione, il prin­ci­pale anti­os­si­dante epatico.

22. Rodiola rosea: è una potente erba adat­to­gena in grado di aiu­tare nelle con­di­zioni di stress psico-fisico dando ener­gia senza gene­rare ten­sione o agitazione.

23. Tè verde: sia bevuto che assunto come inte­gra­tore, il tè verde con­tiene ele­vate con­cen­tra­zioni di cate­chine e in par­ti­co­lare di epigallo-catechina-3-gallate. Que­ste sostanze sono potenti anti­os­si­danti ma aiu­tano anche la detos­si­fi­ca­zione epa­tica e hanno azioni pro­tet­tive nei con­fronti dei tumori.

24. Vita­mine: inter­ven­gono come co-fattori in cen­ti­naia di rea­zioni bio­chi­mi­che nel nostro orga­ni­smo. Nella nume­rosa fami­glia delle vita­mine alcune sono anti­os­si­danti (vita­mina A, C, E), altre sono co-fattori nel meta­bo­li­smo (gruppo B) men­tre altre ancora ser­vono come anti-tumorali e per la salute delle ossa (vita­mina D). A pro­po­sito della vita­mina D è sem­pre bene ricor­darsi che viene pro­dotta con l’esposizione alla luce solare.

25. Zen­zero: è una spe­zia con molte azioni bio­lo­gi­che, tra cui la ridu­zione del cole­ste­rolo e la modu­la­zione dei pro­cessi infiam­ma­tori. Ha anche forti pro­prietà anti­e­me­ti­che, è in grado, cioè, di ridurre gli stati di nau­sea e vomito.

  • integratori-alimentari-2