NEWS

allenamento-funzionale-fitness-900x641

Allenamento funzionale e prevenzione degli infortuni

Nei paesi più indu­stria­liz­zati ed avan­zati nella nostra quo­ti­dia­nità, fin da bam­bini ed ancora di più negli adulti, si è persa la buona abi­tu­dine di svol­gere atti­vità moto­rie fun­zio­nali. A seguito di una simile affer­ma­zione si rende neces­sa­rio appro­fon­dire bre­ve­mente il con­cetto di atti­vità funzionale.

In tempi ormai lon­tani per la  soprav­vi­venza l’uomo si pro­cu­rava il cibo cac­ciando, lavo­rando la terra e spesso doveva fug­gire dai pre­da­tori. Fino a ieri i bam­bini pote­vano gio­care ese­guendo i movi­menti fon­da­men­tali come roto­larsi, arram­pi­carsi, cor­rere, sal­tare, spin­gere, tirare e sol­le­vare. Tali movi­menti com­bi­nano oppor­tu­na­mente tutte le dina­mi­che cor­po­ree arti­co­lari, musco­lari, e il neces­sa­rio coor­di­na­mento delle sequenze di atti­va­zione spa­zio tem­po­rale. Inol­tre biso­gna sot­to­li­neare l’importanza della musco­la­tura cen­trale del busto che sta­bi­lizza la colonna ver­te­brale per per­met­tere la cor­retta ese­cu­zione del gesto.

Con la como­dità della vita moderna, tutto ciò si sta dimen­ti­cando, senza con­tare che la cemen­ti­fi­ca­zione ha por­tato ad un pro­gres­sivo tri­ste abban­dono del gioco in spazi aperti; la con­se­guenza è che il nostro corpo si inde­bo­li­sce espo­nen­doci a mag­gior rischio di infor­tuni. La domanda che dovremmo porci allora è come recu­pe­rare o miglio­rare tale fon­da­men­tale patri­mo­nio di schemi motori basilari.

 

Simone Diotallevi

In taluni sport la ripe­ti­ti­vità del movi­mento o la spe­ci­fi­cità della tec­nica non per­mette di spe­ri­men­tare velo­cità ango­lari diverse o acqui­sire espe­rienze che richie­dono riflessi e con­trollo posturale.

La teo­ria dell’alle­na­mento fun­zio­nale si è svi­lup­pata alla fine degli anni ’90 negli Stati Uniti e in Austra­lia ed uti­lizza movi­menti che simu­lano situa­zioni reali che si veri­fi­cano nei gesti di tutti i giorni, e piut­to­sto che lavo­rare sui sin­goli muscoli allena l’insieme di più catene musco­lari raf­for­zando l’apparato muscolo-scheletrico, l’equilibrio e il sistema ner­voso cen­trale.

Recu­pe­rare tali schemi motori è la solida base per un più moderno alle­na­mento spor­tivo, fon­da­menta per la pre­ven­zione degli infor­tuni e per ridurre e curare il mal di schiena.

  • allenamento-funzionale-fitness-900x641